Gusto

Tra Pascoli e Cascine (Un itinerario alla scoperta dei sapori e delle montagne di Bovegno)

L’antico nome Böegn pare derivi dal reto-celtico Vöb-egn, con riferimento a un villaggio in prossimità del guado del fiume, che fa supporre la presenza di un primo insediamento risalente al VI-VIII secolo a.C. localizzato probabilmente nella frazione di Piano, poco al di sopra del fiume Mella. Solo attorno al secolo IX-X, con le ultime invasioni degli Ungari, la popolazione si trasferì nell'abitato fortificato dell'attuale frazione-capoluogo Castello. Bovegno fu sede di un’antica pieve e si costituì comune rurale attorno al 1100.

I Tesori della Valle del Garza (Un itinerario fra castagneti secolari e arte)

Il castagno da frutto, e in particolare le selve castanili a marrone, costituiscono una prerogativa e un patrimonio naturale e culturale che rendono la Valle Trompia fra le zone più significative della Lombardia. In passato la castanicoltura era fra le principali fonti di sostentamento delle popolazioni montane, come testimoniato, da un lato, dai documenti d’archivio e dalle persone, dall’altro, per un occhio esperto, dalle piante stesse che conservano ancora visibili le tracce di secolari pratiche di conversione ad alto fusto, potatura e innesto.

Fra Gioco, Stelle e Natura (Itinerario ludico-creativo per i più piccoli con giochi, racconti, attività scientifiche e creative)

Un itinerario dedicato ai bambini, da svolgere in una o più giornate fra Sarezzo e Lumezzane, soprattutto in occasione della mostra che ogni anno viene allestita alla Torre Avogadro, la Torre delle Favole*: un affascinante allestimento dedicato alle favole tradizionali con mostre, ambientazioni e visite drammatizzate. Si può iniziare con le coinvolgenti attività ludico-creative presso la Ludoteca del Ferro del Museo dei Magli di Sarezzo: giochi con magneti, laboratori artistici sul riciclo, arte e molto altro ancora.

Pagine